Ignora comandi barra multifunzione
Torna a contenuto principale

2016

:

Pubblico e privato: un patto per l’Italia Digitale. Lunedì 14 novembre il DG Antonio Amati interviene al Convegno di presentazione dei risultati della Ricerca dell'Osservatorio Agenda Digitale del PoliMI

Pubblico e privato: un patto per l’Italia Digitale. Lunedì 14 novembre il DG Antonio Amati interviene al Convegno di presentazione dei risultati della Ricerca dell'Osservatorio Agenda Digitale del PoliMI

10/11/2016

L'Agenda Digitale italiana è entrata nelle fasi più calde: il Governo ha responsabilizzato un commissario straordinario per accelerarne l'attuazione, la spesa in tecnologie digitali è tornata a crescere dopo anni di riduzione e il piano sulla Banda Ultra Larga sta cominciando a essere implementato. Sono stati messi a punto interventi che mirano a una progressiva riqualificazione della spesa pubblica in tecnologie digitali e l'AgID ha dato una forte spinta all'execution, presidiando lo sviluppo di alcuni progetti infrastrutturali chiave come SPID, ANPR e PagoPA.

In questo contesto, è sempre più importante favorire la collaborazione tra il mondo pubblico e il mondo privato. Se ne parlerà lunedì 14 novembre al Convegno di presentazione dei risultati della Ricerca dell'Osservatorio Agenda Digitale della School of Management del Politecnico di Milano, svolta in collaborazione con AgID e con il contributo di AlmavivA e altre aziende partner.

La presentazione dei risultati della Ricerca 2016 sarà seguita da due Tavole Rotonde a cui parteciperanno esponenti della Politica, del Governo, dell'AgID, delle Regioni e delle imprese Partner dell'Osservatorio. Per AlmavivA, interviene il DG Divisione IT Antonio Amati.

Al termine del Convegno saranno consegnati i Premi Agenda Digitale 2016. L’iniziativa, alla seconda edizione, nasce con l’obiettivo di sostenere la cultura dell'innovazione digitale nel nostro Paese, generare un meccanismo virtuoso di condivisione delle migliori esperienze di digitalizzazione, premiare e dare visibilità alle aziende e alle PA italiane più innovative. AlmavivA ha presentato due case history che saranno valutate da una commissione di esperti, che deciderà considerando la diffusione della soluzione, il suo impatto, la sua rilevanza e replicabilità, la governance del progetto, l’innovatività tecnologica, la misurazione benefici e le modalità di realizzazione del progetto.

Vuoi saperne di più?

Vai alle pagine del sito Osservatori.net dedicate all’Osservatorio Agenda Digitale e al Convegno di presentazione dei risultati