Ignora comandi barra multifunzione
Torna a contenuto principale

2017

:

PA digitale: al via contratto quadro per portali, app e servizi online

PA digitale: al via contratto quadro per portali, app e servizi online

Con la firma del contratto tra il Raggruppamento Temporaneo d’Imprese - composto da AlmavivA, Almawave, Indra e PwC - e Consip per un valore di 450 milioni in 5 anni, accelera il processo di digitalizzazione della PA
 
 
Roma, 8 agosto 2017 – E’ stato sottoscritto il contratto quadro relativo al Sistema Pubblico di Connettività (SPC) Cloud Lotto 4 tra il Raggruppamento Temporaneo d’Imprese (RTI) - composto da AlmavivA, in qualità di mandataria, Almawave, Indra e PwC - e Consip. L’obiettivo è la realizzazione dei portali e servizi online per un valore di 450 milioni di euro in 5 anni.
 
Il nuovo progetto concretizza la svolta digitale del Paese: lo sviluppo di siti e applicazioni web trasforma e semplifica la comunicazione tra cittadini, imprese e Pubbliche Amministrazioni attraverso servizi innovativi abilitanti, forniti secondo un modello di community cloud, fruibili anche in mobilità grazie a un design mobile first e allo sviluppo di App dedicate.
 
La combinazione degli obiettivi previsti dal Lotto 4 e dal Lotto 3, quest’ultimo dedicato a interoperabilità, Open Data e Big Data e aggiudicato al medesimo RTI, favorisce l’attuazione dell’Agenda Digitale e il raggiungimento degli obiettivi istituzionali delle Amministrazioni Pubbliche, secondo gli indirizzi definiti da AgID, in coerenza con la Strategia Europa 2020.
 
Il Sistema Pubblico di Connettività si configura quale cornice nazionale che definisce infrastrutture tecnologiche, regole e strumenti per la digitalizzazione della Pubblica Amministrazione centrale e locale, assicurando interoperabilità e coordinamento dei sistemi informativi. Propone lo sviluppo di servizi digitali incentrati sul cittadino, razionalizzando tempi e costi, grazie a procedure più rapide ed efficienti.
In questo ambito, l’adesione ai contratti quadro garantisce elevati standard qualitativi e risparmi derivanti dalla riduzione dei costi unitari dei servizi e dei costi amministrativi per le gare delle singole PA, non più necessarie.
SPC inoltre può contribuire validamente all’attuazione degli obiettivi legati ai Programmi Operativi finanziati dall’Unione Europea, proponendo strumenti e soluzioni sui quali indirizzare la realizzazione dei progetti.